Niente spaventa un uomo come la fatalità dell’impotenza.

La paura di fallire nel momento cruciale si blocca sulle nostre teste come la spada di Damocle, dal primo all’ultimo rapporto sessuale che avremo nella nostra vita.

Per avere un’erezione, è necessario attivare i neuroni in diverse stazioni cerebrali. Ogni stazione controlla una funzione specifica nel traffico di informazioni: stimoli visivi, odore, gusto, suoni, emozioni, coordinazione motoria, riconoscimento dello sguardo, processo decisionale e un’infinità di sensazioni catturate dal sistema di messa a punto.

Come conseguenza dell’azione integrata di questi centri, quando un uomo si avvicina alla persona oggetto del suo desiderio, i mediatori chimici vengono rilasciati che cadono in circolazione e raggiungono il pene. Più precisamente, ai corpi cavernosi.

Come funziona il viagra maschile?

I corpi cavernosi sono due strutture cilindriche che attraversano l’organo da un capo all’altro. Il suo interno è costituito da un groviglio di piccoli vasi sanguigni, che danno loro la consistenza della spugna. Quando si riempiono, il pene si indurisce; altrimenti, sarà morbido. Il pene è un organo vascolare.

Per riempire di sangue i corpi cavernosi, questi piccoli vasi devono aumentare di calibro. Per farlo, rilassa i muscoli delle tue pareti. Un mediatore chimico essenziale in questo momento è l’ossido di azoto. Senza di esso, non c’è speranza.

Viagra a 90 anni

Negli anni ’90, i ricercatori che si occupano di farmaci vasodilatatori per il cuore hanno scoperto che uno di loro, il sildenafil, migliora in modo curioso le prestazioni sessuali di coloro che lo ingeriscono.

Quanto dura l’effetto del viagra?

Per ottenere i diritti di commercializzazione, sono stati studiati più di tremila uomini con disfunzione erettile dovuta a cause organiche (diabete, paralisi del midollo spinale, chirurgia prostatica), psicogeni (depressione) o entrambi. Gli autori hanno confrontato il numero di erezioni ottenute, il grado di rigidità del pene, l’orgasmo e la soddisfazione sessuale tra coloro che assumevano sildenafil e quelli che ricevevano placebo (pillola inerte, identica all’altra).

Dei 268 diabetici, avevano il 10% in più di erezioni convincenti rispetto a quelli che ricevevano placebo – rispetto al 57% nel gruppo trattato. Tra 178 pazienti con lesioni del midollo spinale, questo numero è aumentato dal 12% nel gruppo placebo all’83% nei gruppi trattati. Nei 151 casi di depressione, dal 18% al 76%.

Il farmaco ha avuto effetti collaterali discreti limitati al tempo di azione farmacologica della dose ingerita. In 3700 utenti che hanno assunto dosi da 25 mg a 100 mg, sono comparsi i seguenti sintomi: mal di testa (16%), arrossamento del viso (10%), disagio digestivo (7%), congestione nasale (4%), alterazione della percezione visiva di colore e maggiore sensibilità alla luce nel 3% dei casi.

È chiaro che una medicina economicamente vantaggiosa avrebbe un successo commerciale. Successo meritato! È il primo di una futura generazione di farmaci che libererà gli uomini dal fantasma dell’erezione. Il suo impatto sulla sessualità maschile sarà paragonabile a quello della pillola contraccettiva, che ha liberato le donne dalla loro costante preoccupazione per la gravidanza.

Con l’abrogazione del requisito di prescrizione, le vendite di sildenafil sono esplose nelle farmacie Italiana.

Dal vecchio signore in cerca di virilità perso al ragazzo diciottenne che fa uso ricreativo, sempre più persone prendono la droga. Di fronte a questa realtà, è una questione di salute pubblica conoscere le virtù ei peccati del sildenafil.

Iniziamo con le morti. Da marzo a novembre 1988, sei milioni di prescrizioni di sildenafil sono state fatte negli Stati Uniti. Durante questo periodo, è stato possibile identificare 136 morti per attacco cardiaco eventualmente associati al farmaco.

La maggior parte di questi uomini ha sofferto il cuore. Si stima che il rischio tra le persone sane sia di un decesso per ogni milione di utenti. Forse più piccolo del rischio di attraversare una strada trafficata.

I pazienti con malattia retinica devono prestare particolare attenzione: esami oculistici periodici. Il farmaco agisce su un enzima presente nella retina. Ma non ci sono casi segnalati di cambiamenti visivi permanenti.

Ci sono sedici segnalazioni di ipotensione e morte nei pazienti che hanno assunto l’uso concomitante di sildenafil e nitrati nel cuore.
I nitrati sono utilizzati in diverse losanghe da mettere sotto la lingua in periodi di dolore al petto.

Viagra tempo di effetto

In assenza di raccomandazioni, i pazienti cardiopatici interessati a prendere sildenafil dovrebbero seguire il consiglio dell’Associazione Americana di Cardiologia:

  1. È assolutamente controindicato per l’uso negli uomini che hanno assunto nitrati di breve o lunga durata. Tutti dovrebbero essere consapevoli del rischio di malattie cardiache durante l’assunzione di sildenafil 24 ore prima o dopo il nitrato;
  2. In caso di cardiopatia stabile, consultare il cardiologo è il primo passo da compiere. Il test del tapis roulant è raccomandato per tutte le patologie cardiache prima di iniziare il sildenafil per valutare il rischio di ischemia coronarica durante lo sforzo sessuale;
  3. I pazienti cardiopatici con pressione arteriosa al limite della normalità e i pazienti sottoposti a programmi complicati per controllare l’ipertensione dovrebbero misurare la pressione arteriosa prima e un’ora dopo l’assunzione della compressa di sildenafil.

Quanto dura viagra 25 mg?

Al meglio delle nostre conoscenze, altri possono tranquillamente assumere dosi che vanno da 25 mg a 100 mg, in base alla qualità dell’erezione ottenuta e all’intensità degli effetti collaterali. L’assorbimento è ottimale a stomaco vuoto e il picco di concentrazione nel sangue viene raggiunto tra 30 e 120 minuti, in media 60 minuti. L’effetto dura circa quattro ore.